Covid: persone in povertà assoluta o forse no?

In questi giorni ha fatto scalpore la notizia che l’amministratore delegato di Fineco abbia deciso di chiudere i conti correnti di chi ha liquidità superiore ai 100 mila euro senza aver prestiti o investimenti di alcun tipo.

Il denaro per loro ha un costo e notizia sorprendente, il denaro nei conti correnti è aumentato.

Tra febbraio 2020 e febbraio 2021 nei conti Fineco ci sono 200 miliardi in più. 

Sì, hai letto bene, miliardi.

Ultimamente leggo articoli in cui si dice che la gente disperata non sa come mangiare e deve vendere la collanina d’oro del figlio per fare la spesa.

Ora, non voglio dire che non ci siano persone in estrema difficoltà ma…

La verità che è ci sono sempre state, nella totale indifferenza della società.

Ora però alcuni giornalisti da quattro soldi, per fare un po’ di movimento, esasperano la notizia facendo credere che l’italiano medio sia vicino alla povertà assoluta.

Si tende a credere che in questo periodo i Compro Oro stiano lavorando tanto, e a qualcuno piace dire che approfittano del momento.

Premesso che ogni business che funziona sfrutta un’esigenza del mercato, e funziona nel medio lungo termine solo se dalla transazione vincono tutti, clienti e aziende.

La verità è che invece l’italiano medio sta risparmiando soldi e i Compro Oro di tutta Italia hanno subito una contrazione del lavoro.

Fineco ha dichiarato che a febbraio 2021 sui propri conti correnti ci sono 200 miliardi di euro in più rispetto a febbraio 2020.

Ma come?

Stiamo morendo di fame però mettiamo soldi da parte?

Qualcosa non torna.

I dipendenti pubblici hanno sempre avuto il loro stipendio, ora è anche aumentato.

I dipendenti delle aziende private hanno incassato la cassa integrazione (in tempo o tardi ma l’hanno presa), stando a casa senza spese di alcun tipo. 

Quelli che lavorano in smart working hanno riscontrato un grande risparmio senza gli spostamenti dell’auto o pranzi fuori.

Si compra meno nei negozi, non si va a cena fuori, non si va per locali, non si va in palestra.

La realtà è che ci sono molte meno possibilità per spendere soldi e quindi aumenta il risparmio.

Sottolineo: parlo del popolo medio, non del singolo.

Ho amici con palestre che hanno un’emorragia continua di soldi da quando li hanno fatti chiudere. 

Amici con ristoranti chiusi che hanno perso soldi e continuano a farlo.

Ma allo stesso tempo c’è chi ha fatto soldi a palate con campi da padel, con la vendita di attrezzatura sportiva domestica, con la consegna di cibo a domicilio.

Se ci focalizziamo sul singolo caso possiamo vedere di tutto, chi ha perso e chi ha vinto.

Accade così in ogni stravolgimento del mercato.

Ma se generalizziamo, proprio come fanno i giornali, allora no…

L’italiano non sta morendo di fame. 

L’italiano medio sta risparmiando soldi!

Siamo sempre stati il popolo più risparmiatore d’Europa, in questo periodo anche di più.

Fidatevi dei numeri, non dei giornali che usano i numeri a loro piacimento.

Un esempio?

Notizia: Istat, un milione di persone in più in povertà assoluta.

Allora pensi: che disastro, stiamo andando al collasso.

Leggi l’articolo e continui a credere che effettivamente l’italiano stia messo malissimo.

Poi a fine articolo:

“L’aumento della povertà assoluta si inquadra nel contesto di un calo record della spesa per consumi delle famiglie (su cui si basa l’indicatore di povertà).”

No aspetta, cosa ho letto? 

L’indice di povertà si misura solo sui consumi? E non considerano il risparmio?

Andiamo avanti.

“Secondo le stime preliminari dell’Istat, infatti, nel 2020 la spesa media mensile torna ai livelli del 2000 (2.328 euro; -9,1% rispetto al 2019). Rimangono stabili solo le spese alimentari e quelle per l’abitazione mentre diminuiscono drasticamente quelle per tutti gli altri beni e servizi (-19,2%).”

Capito?

L’indice di povertà si misura nella spesa (senza considerare la capacità di risparmio) e nel 2020 l’italiano ha speso la stessa cifra per mangiare e per la casa, calando drasticamente tutti gli altri consumi.

Ma va??? 

C’avete tombato dentro casa per mesi senza poter spendere in alcun modo e poi vi meravigliate che non abbiamo speso.

Nei miei negozi ad esempio davvero raramente viene qualcuno a vendere il suo oro perché è in una situazione di povertà assoluta.

Nella maggior parte dei casi è gente che vende per:

  •  Sfruttare l’ottima quotazione dell’oro per monetizzare oro che non usa più
  • Disfarsi di oggetti dimenticati, sfruttando i soldi ricavati per comprare qualcosa che gli piace davvero
  • Fare regali economici a figli o nipoti
  • togliere da casa gioielli che nemmeno usano così da evitare di lasciarlo in pasto a possibili ladri di appartamento
  • Capitalizzare un investimento fatto qualche anno fa vendendo ora il proprio oro per ottenere una rendita eccellente.

Difatti vendere l’oro oggi non è mai stato così conveniente, il suo valore negli ultimi 10 anni è aumentato del 544% e solamente negli ultimi 2 anni è aumentato del ben 71%.

La maggior parte delle persone che si ritrovano con il vecchio oro di famiglia colgono l’opportunità al volo per monetizzare gioielli che ormai non sanno più che farci.

OroEtic è nel mercato da oltre 10 anni e in tutti questi anni abbiamo raccolto migliaia di recensioni e pareri di chi ha già usufruito del nostro servizio.

Puoi vedere tutte le recensioni scritte a mano dai nostri clienti cliccando qui.

Oppure dei singoli negozi:

Inoltre al termine di ogni transazione OroEtic ti rilascia la “Garanzia Tasche Piene”.

Qualora non fossi soddisfatto della transazione avvenuta o avessi dei dubbi su come si è svolta l’operazione, entro 48 ore, hai la possibilità di riportare indietro i soldi e noi ti riconsegneremo il tuo oro senza farti alcuna domanda.

Questo perché?

Perché siamo talmente sicuri del nostro metodo di valutazione che difficilmente avrai dei ripensamenti. 

OroEtic è l’unico Compro Oro in Italia che rilascia una Garanzia del genere.

Quante volte ti è capitato di uscire da un Compro Oro, magari quello sotto casa, completamente confuso e rimbambito da paroloni e giochi di parole?!

Ecco, noi di OroEtic odiamo questo tipo di metodo.

Recandoti in uno dei nostri negozi, verrà applicato il “Sistema Oro Sicuro”.

L’unico metodo con cui vendi il tuo oro usato in modo:

  • Trasparente
  • Sicuro
  • Etico
  • Profittevole

Attraverso 6 rigidi step ti daremo la Massima Valutazione del tuo oro.

Vuoi sapere quali sono questi step?

Clicca qui e scoprilo.

Bene, siamo giunti alla conclusione di questo articolo.

L’unica cosa che ti rimane da fare ora è recarti in uno dei negozi OroEtic di Roma o Milano.

Dove siamo?!

Clicca il link qui sotto e scoprilo:

Articolo preso dal “Il Sole 24 Ore”

https://www.ilsole24ore.com/art/istat-milione-persone-piu-poverta-assoluta-incremento-soprattutto-nord-ADD6HoNB?fbclid=IwAR1Ox7nRVud04d301XAKMd-u9Te3ZGsh_lLHjzJvk83lUYNShIH1Llv3lnw

Covid